Concours d’Elegance Suisse: via alla 5a edizione!

Dal 1927 al 1955 le banchine di Ginevra hanno ospitato un prestigioso Concours d’Élégance in occasione della celebre Settimana della Rosa. Resuscitato da Mathias Doutreleau nel 2016, il Concours d’Elégance Suisse renderà nuovamente omaggio al patrimonio storico e culturale dell’automobile dal 19 al 21 giugno.

La Svizzera, e in particolare Ginevra, hanno una lunga storia d’amore con l’automobile, a partire dalla ratifica dell’Automobile Club de Suisse nel 1898. Nella cittadina alla fine del lago si tenne il primo Salone dell’Automobile nel 1905, seguito dalla prima edizione del Concours d’Elegance nel 1927 al Parc des Bastions. Fino al 1955, quest’ultimo evento ha investito successivamente luoghi emblematici della città di Calvino, come Ginevra-Plage, il Parc de la Grange, il Giardino Inglese o il Quai des Bergues. Diamo un rapido sguardo indietro nel tempo…

Momento clou della settimana delle rose

Il Festival dell’Eleganza, nome originario del Concours d’Elegance, è stato uno dei momenti clou della Settimana della Rosa, un concorso internazionale di rose nuove. I media hanno riportato l’evento in questi termini: la festa ha avuto molto successo e fin dall’inaugurazione l’eccellente orchestra Bob Engel ha creato un clima di allegria. Una novità molto apprezzata dal pubblico è stata la presentazione di biciclette, moto e sidecar, gli ultimi modelli delle migliori fabbriche. Poi è stata la presentazione di superbe automobili dalle quali sono scappati, per la gioia del pubblico, i modelli eleganti e graziosi dei nostri grandi stilisti e modiste. (Giornale di Ginevra, 1938), “ Ginevra sarà tutta dedicata all’eleganza e alla bellezza per la Settimana della Rosa. Per l’inaugurazione ufficiale della Roseraie de la Grange si svolgerà un concorso internazionale di eleganza automobilistica, organizzato dalla sezione di Ginevra dell’Automobile-club de Suisse, con l’aiuto di haute couture, moda e pellicce » (Avviso di Losanna, 6 giugno 1952) o anche « Il programma promette di essere particolarmente promettente in riunioni di alta qualità. L’apertura di questa elegante stagione avverrà con il Gran Concours d’Elegance automobilistico, con l’assegnazione della “Rose d’or” tanto agognata dai grandi carrozzieri, artefici della bellezza sfrenata che balza sulle strade moderne. È nella mirabile cornice della rotonda di Beau-Rivage e in mezzo ai prati fioriti che si evolveranno tutte queste eleganze » (Journal de Genève, 14 maggio 1955).

Non facciamo concessioni quando si tratta di distinguere le automobili che rispettano l’autenticità della loro origine e riflettono lo spirito dei loro creatori.

Una rinascita tanto attesa

Come la Bella Addormentata, il Concours d’Elegance è caduto in un sonno profondo per 61 anni. Bisognerà infatti attendere il 2016 perché questo eccezionale evento rinasca dalle sue ceneri su iniziativa di Mathias Doutreleau. L’ideatore di uno degli eventi distintivi della Monterey Motor Week negli Stati Uniti, The Quail, A Motorsports Gathering , è stato l’uomo giusto per far rivivere questa tradizione ad alta quota. A lungo alla ricerca dell’ambientazione perfetta, la sua scelta è finalmente caduta sulla residenza di Madame de Staël, sul castello di Coppet e sui suoi meravigliosi giardini.

Negli ultimi quattro anni il Concours d’Elégance Suisse ha riscosso un successo crescente, sia per il numero di vetture iscritte (91 veicoli suddivisi in 17 categorie nel 2019) sia per la presenza di modelli leggendari (Bugatti Type 59 Grand Prix e Type 57 Atalante, Bentley 8 Litri, Avions Voisins C25 Aérodyne, ecc.), presenze e maggiore interesse da parte dei partner. Posizionandosi come una delle competizioni più dure al mondo, l’evento ha fatto scorrere molto inchiostro lo scorso anno quando Mathias Doutreleau ha annunciato che la giuria sarebbe stata presieduta da Achim Anscheidt, Design Director di Bugatti e, in anteprima mondiale, da una giuria estetica avrebbe officiato insieme alla tradizionale giuria di autenticità. Se il primo ha apprezzato l’eleganza e lo stile delle vetture presentate, il secondo si è appoggiato all’autenticità e alla qualità di conservazione delle vetture targate. Con questa iniziativa, il fondatore ha voluto difendere una nuova forma di concorrenza più rispettosa dell’ispirazione iniziale degli ideatori. “Non facciamo concessioni quando si tratta di distinguere le automobili che rispettano l’autenticità della loro origine e riflettono lo spirito dei loro creatori. Tuttavia, è anche importante dare la precedenza alla bellezza di una linea e all’armonia generale delle proporzioni di un’automobile. »

Eleganza e velocità

L’edizione 2020, che avrà come tema ” Eleganza e Velocità “, sarà caratterizzata da una selezione di automobili rare e spettacolari dal 1920 al 1985. Tra le categorie sotto i riflettori: Alfa Romeo (110 anni di auto sportive), Avions-Voisin (101 anni), Pinin Farina (90 anni), Les Carrossiers suisses, Jaguar MkII (60 anni), Citroën SM (50 anni ), Monteverdi, Mercedes-Benz 300 SL, automobili prebelliche, automobili degli anni 1970-1975 o Concept Car.

CONCORSO-ELEGANZA-GENEVE-PLAGE15-1938

Diversi momenti salienti arricchiscono il programma del Concorso come l’esposizione di pezzi eccezionali della manifattura orologiera, mostre di opere di artisti e artigiani sul tema dell’Automobile, prove su strada delle auto dei soci o di un altro padiglione culinario e set food-truck intorno ai prati.

I partecipanti saranno attesi venerdì per un Tour d’Elegance, scandito da un pranzo in un luogo insolito, nonché una serata di inaugurazione sui prati del castello. Sabato mattina, il Concorso riceverà in anteprima ospiti privilegiati e altri “happy little” prima dell’apertura al pubblico alle ore 12.00. La tradizionale cena da collezione al Four Seasons Hotel des Bergues concluderà la giornata in grande stile. Domenica, la consultazione tra le due giurie mirerà ad assegnare i premi di classe alle auto più autentiche e ammirevoli. Lanciato per la prima volta al mondo nel 2019, il Concours d’Elegance Suisse assegnerà anche due Gran Premi per l’eccellenza: il Grand Prix per il suono di scarico più bello (Best of Sound) e il tradizionale Grand Prix d’Excellence (Best of Show) assegnato a uno dei vincitori della sua classe.

In uno spirito molto “garden party”, il Concours d’Elegance Suisse sarà ancora una volta l’appuntamento imperdibile per collezionisti e appassionati provenienti da tutta la Svizzera e anche da tutto il mondo. La sua cornice bucolica, la sua atmosfera autentica, unita all’estrema professionalità della sua organizzazione, sono tutti pregi che lo rendono un evento eccezionale.

Written by

Longue expérience du monde de l’édition, ancien directeur d’Annonces Suisse SA il a racheté la société Publi Annonces qu’il a dirigée pendant 20 ans. Président de Lighthouse Media, ami fidèle, il apporte son soutien et sa vision stratégique au sein du comité de rédaction.